Sarah Buckley

E’ uscito in italiano l’atteso libro di Sarah Buckly dal Titolo: Partorire e accudire con dolcezza, Leone Verde ed..
Sarah Buckley, australiana, medico di famiglia, ricercatrice e mamma di 4 figli è fautrice del parto naturale, ma con l’occhio acuto della ricercatrice. Riesce a unire una visione globale della maternità con una ricerca accurata di risultati scientifici che la confermino. Indaga non solo sui potenziali danni della medicalizzazione a breve e lungo termine, ma analizza anche i danni conseguenti al disturbare o inibire i processi fisiologici che sono accuratamente descritti. Inoltre riporta tutte le recenti ricerche rispetto ai processi di attaccamento, allattamento e accudimento precoce. Troviamo quindi in questo libro ricerche rispetto agli effetti a breve e lungo termine sia sulla donna che sul bambino di interventi di routine come gli ultrasuoni (ecografie, cardiotocografie, sonycaid), somministrazione di ossitocina sintetica, e di interventi come epidurale, taglio cesareo e altri ancora di cui nessuno vuole parlare.
Ma troviamo anche ricerche che rilevano l’importanza della conservazione dei meccanismi fisiologici dei processi del divenire madre, dei flussi ormonali e della loro funzione protettiva.
Sarah Buckley descrive vividamente il concetto di parto indisturbato e quindi integro e ne è un ottimo avvocato e testimone. E’ un libro che aiuta i genitori, gli operatori a comprendere e a fare delle scelte. E’ fortemente informativo, ma senza retorica. Apre un dibattito, uno spazio nuovo attorno a un nuovo paradigma del parto, della maternità, un paradigma moderno, attuale, necessario e desiderato profondamente da molti. Il libro stesso è uno strumento per avvicinarsi a questo desiderio. E’ corredato da una ricca bibliografia scientifica.
Un anno fa Sarah Buckley era ospite presso la nostra Scuola a Firenze. Ha svegliato un profondo interesse per le sue argomentazioni acute e ben documentate.